Indietro

I Avviso: 141 progetti eleggibili su 144 candidature

15 giugno 2016

Il primo Avviso del nuovo periodo di programmazione 2014-2020 del PC IFM è scaduto il 26 febbraio scorso. Dall'area di cooperazione tra la Francia e l'Italia sono pervenute 144 candidature.

Su 144 progetti presentati, ben 141 sono stati ammessi alla fase di valutazione: la lista completa è online come allegato in fondo o cliccando qui. Per conoscere i progetti vincitori, invece, bisognerà aspettare fino ad agosto, quando sarà ultimato il complesso iter di valutazione e i risultati saranno resi disponibili su questo sito.

In attesa di scoprire quali progetti saranno finanziati, è interessante notare alcuni dati sulle candidature.

L'invito a presentare candidature riguardava tre dei quattro Assi prioritari del Programma Marittimo e buona parte delle candidature (67%) si sono concentrate sul primo Asse (Promozione della competitività delle imprese nelle filiere transfrontaliere). Il 28% delle candidature verteva invece sull'Asse 2 (Protezione e valorizzazione delle risorse naturali e culturali e gestione dei rischi), mentre un esiguo 5% era legato all'Asse 3 (Miglioramento della connessione dei territori e della sostenibilità delle attività portuali).

Pur con diversi livelli di partecipazione, i potenziali capofila provengono da tutta l'area di cooperazione. Il 34% arriva dalla Toscana, il 23% dalla Sardegna, il 22% dalla Liguria, il 12% dalla Corsica e il 9% dalla Provence-Côte d'Azur (PACA). La presenza allargata dei territori è confermata anche dalla mappa di provenienza dei partenariati trainati dalle 144 candidature, che di fatto coinvolgono 1071 soggetti. Circa un quarto di questi proviene dalla Toscana, circa un quinto dalla Sardegna, altrettanti dalla Liguria, mentre i potenziali beneficiari dei due territori francesi rappresentano circa il 15% del totale.

La partecipazione dei soggetti privati merita un commento: a sorpresa, rappresentano circa un terzo del totale dei potenziali partner.

Il livello di attrazione del programma è anche confermato dal confronto tra le risorse allocate dall'avviso e quelle richieste dalle 144 candidature. A fronte di quasi 73 milioni di euro allocati, le candidature infatti hanno richiesto complessivamente un contributo di circa 280 milioni. In particolare, le richieste sull'Asse 1 hanno decisamente superato le aspettative: i progetti relativi alla “Promozione della competitività delle imprese nelle filiere transfrontaliere” hanno richiesto complessivamente un budget che duplica quello allocato. In fase di programmazione, questo Asse era stato definito “la scommessa” e se si considera la partecipazione a questo primo Avviso, la scommessa per ora sembra vinta.

Per saperne di più: marittimo1420@regione.toscana.it