5. Conservazione, protezione e sviluppo del patrimonio naturale e culturale

L’area di cooperazione possiede un patrimonio naturale e culturale dal valore incommensurabile non solo in termini di identità transfrontaliera, ma anche come risorsa economica legata al turismo e alle attività̀ produttive.

Più del 21% dello spazio di cooperazione ha uno statuto protetto secondo l'Agenzia Europea dell'Ambiente. La Rete Natura 2000 dell’area di cooperazione è estremamente estesa, comprende circa 500 Siti d’interesse comunitario (SIC) e Zone di protezione speciale (ZPS), per una superficie complessiva di quasi 2.826.000 ettari, di cui il 32% circa è rappresentato da SIC marini e da zone umide. A questi si sovrappone una rete di aree protette nazionali e regionali che va a proteggere l’immenso patrimonio della bioregione mediterranea, ma che richiedono sistemi di governance e politiche sempre più adeguate e avanzate per il mantenimento dello stesso.

A questo polo afferiscono i progetti di reti ecologiche e di protezione ambientale i cui obiettivi riguardano attività di tutela della natura e della biodiversità, monitoraggio e prevenzione dei rischi ambientali (in particolare marini), promozione delle energie rinnovabili, modelli di sviluppo sostenibile e un approccio congiunto alle politiche regionali ambientali. I

noltre per quanto riguarda le risorse culturali, include progetti i cui obiettivi sono volti alla valorizzazione dell’identità culturale dello spazio transfrontaliero, con una speciale attenzione per le attività di promozione del patrimonio e la valorizzazione della sua accessibilità, unite a un approccio diffuso di mappatura di beni e risorse culturali.

⇒ IL PERCORSO DI CAPITALIZZAZIONE GUIDATO CON IL PROGETTO "EPICAH"

Alcuni progetti di questo polo sono stati coinvolti nel percorso di capitalizzazione guidato in collaborazione con il progetto Interreg Europe "EPICAH". Altri saranno coinvolti nei prossimi mesi da un nuovo percorso sperimentale sulla base di quello portato avanti dai progetti del I e del II Avviso (attualmente in fase conclusiva).

Per maggiori informazioni su questo percorso e per consultare tutti i documenti, clicca QUI.

 

Progetti legati al polo:

ALIEM

GIREPAM

GRITACCESS

IMPACT

INTENSE 

ISOS

RETRALAGS

CAMBIO VIA

ITINERA ROMANICA +

NEPTUNE

RACINE

 

Piattaforme:

Interreg Europe – Policy Learning Platform OT 6

INTERACT Knowledge of the Seas

 

Contenuti sul tema

Video: Patrimonio naturale e culturale

 

Contatti:

marittimo1420@regione.toscana.it