Indietro

2018, un anno di cooperazione marittima

29 dicembre 2018

Il 2018 è stato un anno ricco di attività per il Programma Italia-Francia Marittimo e per i progetti finanziati. Ve ne elenchiamo alcune, nell’attesa di un 2019 che si preannuncia altrettanto intenso e stimolante.

Il dibattito sul futuro della cooperazione territoriale è entrato nel vivo, delineando possibili scenari futuri che rischiano di rimettere in causa l’attuale assetto della Programmi transfrontalieri marittimi. Il Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020 si è quindi dato come priorità la partecipazione attiva a questo dibattito, producendo un proprio documento di posizione, partecipando agli incontri e ai dibattiti a livello europeo e realizzando materiale di informazione e comunicazione che dimostrasse l’utilità e l’impatto sul territorio del Programma.

Nel 2018 diversi progetti finanziati nell’ambito del I Avviso hanno cominciato a produrre risultati, e quelli finanziati nell’ambito del II Avviso hanno fatto partire le loro attività.

Con il III Avviso sono stati finanziati 28 nuovi progetti, che promuoveranno la prevenzione del rischio incendi, la sicurezza in mare e nei porti, la promozione del patrimonio naturale e culturale, le reti dei servizi per l'impiego e la mobilità transfrontaliera degli studenti.

Il Programma ha poi avviato il lavoro di elaborazione del IV Avviso di selezione di progetti, che sarà pubblicato nel 2019.

Tra settembre e ottobre diversi progetti hanno aderito all’evento diffuso promosso dal Programma Italia-Francia Marittimo per celebrare la Giornata della Cooperazione europea. 16 conferenze, incontri e seminari sono stati organizzati da 19 progetti, alcuni dei quali in maniera congiunta, nei 5 territori del Programma. Questi eventi hanno permesso di far conoscere i progetti, i loro risultati e più in generale il valore aggiunto della cooperazione transfrontaliera marittima.

Il 2018 è stato poi l’anno in cui il percorso di capitalizzazione è entrato nel vivo, con l'identificazione e la disseminazione di alcune realizzazioni significative. E' proseguito poi il percorso sperimentale con il CGET (Commissariat Général à l'Egalité des Territoires) per la capitalizzazione dei Programmi di CTE che coinvolgono la Francia.

Infine, in occasione dell’evento annuale del Programma, tenutosi a Firenze il 15 novembre 2018, diversi attori che hanno beneficiato delle realizzazioni ottenute dai progetti hanno condiviso la loro testimonianza.

 

A conclusione di quest’anno ricco di attività, non possiamo che augurarvi un 2019 di progetti, risultati e soprattutto cooperazione!