Indietro

Emergenza Tirreno: rete di osservazione meteo-marina in azione per gestire lo sversamento

11 ottobre 2018

A seguito della collisione tra due navi avvenuta a largo della Corsica che ha provocato uno sversamento in mare di olio carburante, la rete di osservazione meteo-marina co-finanziata dal Programma Interreg Italia-Francia Marittimo sta generando dati essenziali per limitare i danni ambientali.

Il Consorzio Lamma sta collaborando con la Capitaneria di Porto di Livorno per fornire dati di previsione meteo-marina ed oceanografica. I dati riguardano la previsione dello stato del mare, le misure di corrente superficiale e il rilevamento dello sversamento.
Molti di questi dati sono generati dalla rete di osservazione meteo-marina sviluppata grazie al contributo dei fondi europei, incluso il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale tramite il Programma Interreg Italia-Francia Marittimo, che ha finanziato l’installazione di radar HF a Livorno e a San Vincenzo con il progetto Sicomar.

I dati generati dalla rete di osservazione vengono inseriti in una modellistica sviluppata dal Consorzio Lamma, che serve ad elaborare ricostruzioni utili a fornire indicazioni sulla possibile traiettoria dello sversamento di carburante in mare.

La rete di monitoraggio meteo-marino, in via di consolidamento con i progetti IMPACT e Sicomar plus, è e sarà importantissima ai fini del miglioramento della sicurezza in mare e nella gestione delle emergenze ambientali in quest’area del Mediterraneo.

Fonte: articolo “Previsioni LaMMA per l'emergenza sversamento nel Tirreno”
>> Video: Simulazione della dispersione dello sversamento (Consorzio Lamma)