EcoSTRIM

Eco-Sustainable TouRism Investments to stimulate and promote the competitiveness and innovation of the Marine cross-border cooperation activities

Che cosa realizza?

Gli obbiettivi specifici del progetto EcoSTRIM sono:

T1 – Reti e Ecolabel di qualità

La componente mira a rafforzare il sistema di reti transfrontaliere per creare ed implementare marchi ecologici di qualità e la disseminazione delle offerte turistiche eco-sostenibili, aumentando la consapevolezza di tutti gli attori coinvolti: amministrazioni pubbliche, operatori turistici e turisti. Ha un forte carattere transfrontaliero e ha consolidato il coinvolgimento di tutti i partner, sia in azioni congiunte che in azioni locali.

OT1.1 - Workshop per implementare le strategie regionali e transfrontaliere

Sono stati organizzati 4 workshop per presentare soluzioni innovative identificate dagli stakeholder e discutere di strategie da adottare.

Loano (SV) – 27 settembre 2018 – Intense&EcoSTRIM: sviluppo, promozione e strategie per un turismo sostenibile

Pian dei Corsi (SV) – 28 settembre 2018 – Requisiti delle certificazioni di qualità per l’ecoturismo

Acquario di Livorno (LI) – 22 ottobre 2019 – Strategie transfrontaliere per l’innovazione dell’offerta turistica costiera

Parc National de Port Cros - Webinar – 19 maggio 2021 – Evento finale: presentazione risultati raggiunte e strategie messe in opera

OT1.2 - Piano strategico di cooperazione per lo sviluppo del turismo sostenibile marino

Attraverso i risultati presentati durante i workshop e le attività portate a termine durante il progetto, è stato redatto un piano strategico in cui sono elencate le azioni future da mettere in opera per consolidare una transizione verso un turismo costiero ecologico e sostenibile. (disponibile presto)

OT1.3 - Definizione dei requisiti per le Certificazioni di Qualità per l'Ecoturismo marino

Per completare il percorso di certificazione, prima sono state individuate le categorie da coinvolgere e poi sono state implementate e rafforzate le certificazioni già esistenti, adattandole alle esigenze dei nuovi territori. Nell’ambito di questa attività, è stata sviluppata una App dedicata agli operatori di whale-watching per supportarli nella raccolta dati.

OT1.4 - Potenziamento dei vettori di informazione

È stato ritenuto importante realizzare spazi dedicati a rafforzare le competenze di alcune figure professionali legate al turismo marino, alla promozione di offerte turistiche di qualità, alla diffusione di informazioni e alla sensibilizzazione per permettere ai turisti di identificare gli operatori impegnati in iniziative di turismo sostenibile.

Acquario di Talamone (GR) - 25 Febbraio 2020 – Il Santuario Pelagos tra conservazione della natura e attività economiche e sostenibili

Acquario di Talamone (GR) - 4 marzo 2020 - Dal bambino all’esperto, costruire un’offerta turistica integrata a partire dal valore del territorio

Sede Ente Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli – 20 novembre 2019 - Il cuore del Santuario Pelagos, le risorse ambientali come risorse economiche

Sede Ente Parco Regionale della Maremma – 21 novembre 2019 - Operare in mare: normative comunitarie, sicurezza, conoscenza, regolamentazione, misure di salvaguardia, risorse economiche

Sede Ente Parco Regionale Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli – 02 dicembre 2019 - Da bambino all’esperto: offerta turistica diversificata sul territorio, l’arcipelago e il Mar Tirreno

Acquario di Talamone (GR) – 27 novembre 2019 – Biodiversità marina terrestre, il miglioramento dell’offerta turistica attraverso il metodo ACCOBAMS ed esempi di comunicazione integrata

Disponibile presto

Disponibile presto

I Punti Informativi Turistici mirano a valorizzare le caratteristiche specifiche del territorio e a divulgare i risultati ottenuti nell’ambito del progetto EcoSTRIM.

T2 - Nuovi prodotti

La seconda componente ha portato allo sviluppo di nuovi prodotti turistici favorendo la crescita di attività outdoor ecosostenibili nel contesto della blue economy. Le azioni hanno permesso di aumentare le offerte turistiche di slow turismo e la condivisione di buone pratiche per capitalizzare ed implementare prodotti in altri contesti e territori.

OT2.1 - Incontri regionali con operatori per lo sviluppo del turismo marino

Sono stati organizzati degli incontri tra operatori del settore ed Enti pubblici per valutare le soluzioni per estendere la stagione turistica e promuovere nuove offerte turistiche.

  • Ajaccio – 25 maggio 2020 – Nave Va: bateaux hybrides moins pollutans et moins bruyants et partenaire partecipant au whale-watching
  • Ajaccio – 25 maggio 2020 – Voglia di mare: excursion en catamaran dans le golfe d’Ajaccio. Possibilité dans le cadre d’un tourisme bien être / slow tourisme de coupler l’activité avec des massages sur le bateau
  • Capitello (Corsica) – 26 maggio 2020 - Ambiente: balade pédestre sur le sites littoraux protégés d’Ajaccio
  • Ajaccio – 26 maggio 2020 – Appebike : location de velo életriques + produits balades en vélo életrique le long de rivages de la commune d’Ajaccio (parcours Sanguinaries, parcours Capo di feno)
  • Parco Nazionale dell’Asinara – Webinar – 26 maggio 2020 – Carta Europea del Turismo sostenibile

OT2.2 - Incontri interregionali per diffusione di best-practice

Sono stati organizzati 2 incontri destinati a presentare le buone pratiche nel settore del turismo marino.

  • Capoliveri (LI) – 23 ottobre 2019 - Certificazioni del settore turismo marino
  • Parc National de Port Cros - Webinar – 20 maggio 2021 – Evento finale: condivisione delle best-practices per la realizzazione delle azioni nell’ambito del progetto

OT2.3 - Valorizzazione e potenziamento della destagionalizzazione del turismo marino

Il potenziamento è stato finalizzato grazie alla creazione di nuove offerte e nuovi itinerari, che in alcuni casi si appoggiano a nuove strutture sul territorio realizzato nell’ambito di EcoSTRIM.

  • App smartphone con le offerte turistiche del territorio del’Asinara
  • Nuovi itinerari di slow turismo in Liguria – percorsi in sup, kayak o con attrezzatura da snorkeling
  • Realizzazione di un canale di accesso al porto Charles Ornano ad Ajaccio

  • Nuovi percorsi trekking ad Ajaccio
  • Nuovi itinerari in Sardegna
  • Nuovi itinerari in PACA brochure
  • Pontile di Albissola Marina

T3 - Accessibilità

La terza componente ha come focus il miglioramento dell’accessibilità di zone di interesse turistico, ma al momento non fruibili a tutti o con una modalità non totalmente ecosostenibile. Sono stati realizzati interventi rivolti a garantire l’accessibilità a persone con ridotte capacità motorie o disabilità visiva e a migliorare l’accesso a siti in aree protette, al fine di garantirne un utilizzo ecosostenibile. Il coinvolgimento diretto di Enti regionali e operatori locali ha consolidato sinergie necessarie per il mantenimento delle attività anche dopo il termine del progetto.

OT3.1 - Incontri regionali per sviluppare l'accessibilità per tutti

  • Parco Nazionale dell’Asinara – Webinar – 13 ottobre 2020 – Parks for all: fruibilità per la diversità umana nelle aree naturali protette
  • PNPC: incontro per la sostenibilità

OT3.2 - Valorizzazione e potenziamento dell'accessibilità per tutti

Il potenziamento è attuato grazie a un insieme di attività dedicate a rendere accessibili siti costieri di alto interesse turistico a persone con disabilità, in particolare con identificazione di percorsi idonei, tour virtuali, attrezzature, sia sensoriali che tattili e mezzi di trasporto messi a disposizione.

  • Sentiero per ipovedenti nel Parco Nazionale dell’Asinara
  • Percorso del Parco Regionale della Maremma
  • Convenzione con i Taxi locali per la fruizione gratuita alle persone con disabilità all’Isola di Porquerolles
  • Tour virtuale di Port Cros
  • Tour virtuale della Haven
  • Bicicletta per persone con disabilità nel Parc National de Port-Cros

OT3.3 - Incontri regionali per sensibilizzare sulla sostenibilità del turismo

  • Firenze (FI) - 06 marzo 2018 - Incontro con i consorzi subacquei per presentare il progetto EcoSTRIM e le azioni per potenziare un turismo sostenibile
  • 2021: lison
  • Sede Fondazione CIMA (SV) – 25 marzo 2019 - Tavola rotonda per gli operatori subacquei con Fondazione CIMA, Regione Liguria e Area Marina Protetta di Bergeggi.
  • Porto Torres (SS) – 08 febbraio 2019 – Strategie per un turismo ecosostenibile

OT3.4 - Valorizzazione e potenziamento del turismo marino sostenibile

Attività dedicate a rendere accessibili siti fragili di alto interesse naturalistico, attraverso l’installazione di boe di ormeggio temporaneo per i centri diving.

  • Boe Toscana
  • Boe Liguria

Investimenti

Sviluppo di un'applicazione smartphone per supporto agli operatori di whale-watching compliant con i requisiti ACCOBAMS. Il contributo alla ricerca da parte di operatori di whale-watching e naviganti è fondamentale grazie alla loro regolare presenza in mare. L’App consente di registrare le specie di cetacei avvistate, numero di animali, distanza, comportamento, avvistamento di specie della biodiversità marina, le condizioni meteo-marine, presenza di traffico marittimo, palangari e plastica.

Scarica l'app da Google Play | Scarica la presentazione del progetto

Totem con pannelli solari con informazioni turistiche del Parco

12 pannelli informativi di promozione delle attività outdoor, installati lungo la costa ligure

3 totem multimediali installati negli Uffici Turisti di Castelsardo, Porto Torres e Stintino

Pannelli informativi installati nei Comuni di Capraia, Livorno, Calci, Piombino e nel Parco della Maremma

Installazione di scivolo e pontile per piccole unità nautiche che consentiranno l’accesso al mare ai privati e lo sviluppo di nuove attività turistiche.

Percorso subacqueo dedicato alle persone con disabilità. Sono state installate strutture, sia tattili che sensoriali, per comunicare informazioni sull’ambiente marino e facilitare l’orientamento lungo il percorso.

Nel Golfo di Genova si trova il relitto della superpetroliera Haven, affondata nel 1991, ed è il più grande relitto visitabile del Mediterraneo. L'immersione è ritenuta impegnativa e fortemente sconsigliata a subacquei inesperti ed a mobilità ridotta. Questo investimento permette a tutti l'accessibilità al relitto, garantisce una maggiore sicurezza per i subacquei in quanto offre la possibilità di studiare l’immersione con un’immersione virtuale in 3D e promuove il sito.

Installazione di 3 boe luminose di ormeggio posizionate in accordo con Regione Liguria su 3 siti fragili appartenenti a 2 SIC. Queste boe garantiranno l'accesso ecosostenibile ai siti di immersione in quanto i natanti dei centri di immersione potranno usufruire di un ormeggio temporaneo e non dovranno più utilizzare le ancore.

Installazione di 8 boe luminose di ormeggio in accordo con Regione Toscana, su siti di pregio naturalistico in funzione delle priorità di conservazione. Le boe costituiscono un vantaggio diretto per la conservazione ambientale.

Video Gallery