Che cosa realizza?

Il progetto prevede il rafforzamento di alcuni nuovi profili professionali di bordo legati alla nautica da diporto verso le quali il settore manifesta uno specifico fabbisogno ed in particolare: chef di bordo, steward di bordo, macchinista di bordo.

L'obiettivo è duplice: da un lato provare a definire in maniera congiunta con il partner francese le competenze legate ai tre profili individuati; dall'altro attivare un programma formativo pilota di mobilità composto da moduli integrati in cui le eccellenze formative dei rispettivi territori transfrontalieri si integrano, in modo da iniziare un percorso di complementarietà tra domanda (delle imprese) e offerta “creata” (ovvero percorsi di formazione condivisi tra imprese e istituti tecnici/professionali) che supporti una filiera prioritaria del nostro spazio transfrontaliero. 

Oltre al percorso formativo che vedrà il coinvolgimento di 100 studenti tra gli isituti italiani e francese e che si articolerà in moduli formativi svolti in parte in aula, in parte a distanza, il progetto realizzerà un'attività di scambio tra 15 studenti italiani e 15 studenti francesi selezionati all'interno dei 100 studenti complessivamente coinvolti. Nel corso dello scambio gli studenti avranno anche la possibilità di effettuare degli approfondimenti incontrando le imprese del settore, le agenzie di recruitment/servizi a terra e di acquisire conoscenze sulle opportunità di formazione/stage all'estero post diploma.