GRRinPORT

Gestione sostenibile dei rifiuti e dei reflui nei porti

Indietro

GRRinPORT al Congresso Internazionale "Biotechnology of Microorganisms" di Minsk

25 novembre 2019

Il gruppo UNICA - DiSB coordinato da Elena Tamburini ha recentemente pubblicato sulla rivista Frontiers in Marine Science l’articolo “Benthic prokaryotic community response to polycyclic aromatic hydrocarbon chronic exposure: importance of emission sources in Mediterranean ports” (https://doi.org/10.3389/fmars.2019.00590). I risultati sono stati conseguiti nell’ambito del progetto MAPMED “MAnagement of Port areas in the MEDiterranean Sea Basin” finanziato da ENPI CBCMED Cross-Border Cooperation in the Mediterranean in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze (UNIFI) e con l’Hellenic Centre for Marine Research di Creta.
Il lavoro dimostra, per la prima volta, che le sorgenti di emissione degli Idrocarburi Policiclici Aromatici nei sedimenti portuali svolgono un ruolo nella strutturazione delle comunità di Batteri Solfato Riduttori e che, pertanto, tali comunità possono essere impiegate come parametro biologico per il monitoraggio di interventi di biorisanamento in sedimenti portuali.

Gli strumenti metodologici sviluppati nell’ambito del progetto MAPMED sono attualmente applicati nel progetto GRRinPORT. In particolare, è in corso la valutazione dell’influenza di contaminanti antropici (metalli e idrocarburi) sulla comunità batterica bentonica in toto, caratterizzata mediante Next Generation Sequencing. Lo studio è frutto 
della collaborazione tra UNICA-DiSB, UNICA-DICAAR e UNIFI.

Il 27 novembre, Elena Tamburini terrà l'intervento "Impacts of anthropogenic pollutants on benthic bacterial communities in Mediterranean port sediments" al Congresso Internazionale "Biotechnology of Microorganisms"(http://bio.bsu.by/microbio/conference2019.html) dedicato al Professore Yury Fomichov (1929-2015) a Minsk (Bielorussia). Nell'intervento saranno divulgati, per la prima volta, i risultati preliminari dello studio.