GRRinPORT

Gestione sostenibile dei rifiuti e dei reflui nei porti

Indietro

Seconda tappa per il tour di GRRinPORT: 14 giugno a Cagliari

06 giugno 2019

Il Progetto GRRinPORT - Gestione sostenibile dei rifiuti e dei reflui nei porti, finanziato sul Programma Operativo Italia-Francia Marittimo cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR) nell'ambito della Cooperazione Territoriale Europea (CTE), ha compiuto un anno e parte in tour per tracciare un bilancio dell'attività svolta finora e descrivere le attività future.

L'obiettivo del progetto, avviato nell'aprile 2018, è quello di migliorare la qualità delle acque marine nei porti, limitando l'impatto dell'attività portuale e del traffico marittimo sull'ambiente. Si tratta anche di definire una serie di buone pratiche per la gestione dei rifiuti e dei reflui,oltre che di favorire il lavoro per dare una veste organica alla normativa a livello transnazionale. A beneficiare dei risultati di GRRinPORT gli enti gestori e gli utenti delle aree portuali, oltre alla collettività più in generale.

Partner di GRRinPORT sono l'Università degli Studi di Cagliari - come capofila - con il Dicaar (Dipartimento ingegneria civile, ambientale e architettura) e il Disb (Dipartimento Scienze biomediche}, la Regione Autonoma della Sardegna (Agenzia regionale distretto idrografico della Sardegna, Ras-Adis), la Fondazione MEDSEA (Mediterranean Sea and Coast Foundation), l'Université de Corse Pasquale Paoli (Laboratoire Lisa - Umr CnrS6240 Lieux, ldentités, eSpaces et Activité), l'Office des Transports de la Corse, l'Università di Pisa con il DESTEC (Dipartimento di ingegneria dell'Energia, dei Sistemi, del Territorio e delle Costruzioni) e l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Struttura Tecnico Scientifica, Livorno).

Il prossimo seminario si terrà il 14 giugno a Cagliari, a partire dalle ore 9.30, presso Il Lazzaretto di Cagliari in via dei Navigatori.

UNICA aprirà il seminario con Alessandra Carucci che descriverà  le attività svolte e gli obiettivi del progetto. Elena Tamburini affronterà la tematica del risanamento delle acque marine. 

Paolo Botti (RAS) esaminerà le prospettive della Direttiva 2000/60/CE

Renato lannelli e Simona Di Gregorio (UNIPI) illustreranno i test a scala di laboratorio necessari per prove pilota di landfarming ed elettrocinesi di sedimenti portuali.

Le attività di ISPRA all'interno de Progetto GRRinPORT saranno il tema dell'intervento di Andrea La Camera.

Chiuderà il seminario Claudio Detotto (UCPP) descrivendo un'indagine sulle pratiche diseparazione dei rifiuti a bordo delle navi. 

Il convegno proposto vuole essere un'occasione di discussione e di approfondimento dei temi affrontati nel progetto con gli attori del territorio

PROGRAMMA

Il Lazzaretto di Cagliari,via dei Navigatori

ore 9.30

Saluti Istituzionali

ore 10.00

Il Progetto GRRinPORT: obiettivi ed attività - Alessandra Carucci (UNICA)

ore 10.20

Risanamento delle acque marine: il ruolo dei microrganismi nella degradazione degli idrocarburi e nel monitoraggio ambientale - Elena Tamburini (UNICA)

ore 10.40

Gestione della qualità delle acque portualiai sensi della Direttiva 2000/60/CE: prospettive Paolo Botti (Regione Autonoma della Sardegna)

ore 11.00 Coffee break

ore 11.20

Test a scala di laboratorio propedeutici all'allestimento di prove pilota di landfarming ed elettrocinesi di sedimenti portuali- Renato lannelli e Simona Di Gregorio (UNIPI)

ore 11.40

L'attività dell'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale nell'ambito del Progetto GRRinPORT Andrea La Camera (ISPRA)

ore 12.00

Realizzazione di un'indagine sulle pratiche diseparazione dei rifiuti a bordo delle navi - Claudio Detotto (UCPP)

ore 12.20

Domande & risposte

ore 12.50

Chiusura del seminario

ore 13.00

Light Lunch