Che cosa realizza?

Gli output previsti dal progetto sono, oltre alla costituzione della rete transfrontaliera dei servizi per l'impiego, lo sviluppo di servizi congiunti che facilitino l'incontro tra domanda ed offerta, la realizzazione di occasioni di mobilità transfrontaliera per gli operatori, la definizione di profili professionali congiunti e di percorsi condivisi di formazione e validazione delle competenze. 
I beneficiari sono studenti, lavoratori, disoccupati ed inoccupati che potranno vedere ampliate le loro possibilità di ricerca di impiego. 
Essendo il Progetto MAR.E. un progetto strategico dedica un'attenzione particolare alla sostenibilità dei risultati ed alla loro capitalizzazione e si pone l'obiettivo di definire una pianificazione strategica che sia in grado di incidere positivamente sia sui quadri strategici dei PO regionali del Fondo Sociale Europeo (FSE) sia sulla nuova programmazione in tema di cooperazione transfrontaliera. 
L'obiettivo è quello di definire una strategia di sviluppo che contribuisca ad un più efficace governance del mercato del lavoro e dei servizi per l'impiego dell'area del programma. Questa strategia, approvata dalle 5 regioni che partecipano al progetto, costituirà un documento di proposta da condividere con l'Autorità di Gestione e da portare all'attenzione delle autorità nazionali competenti. 
Lo scopo è quello di creare un sistema di collaborazione sistematico e continuo tra tutti gli attori coinvolti nei servizi al lavoro per favorire l'interpretazione uniforme delle disposizioni e consentire procedure più snelle ed omogenee, in particolare, nei rapporti transfrontalieri. e qui il il testo della sezione.