PORT-5R

PORT-5R Per una gestione sostenibile dei rifiuti nei porti del Mediterraneo

Indietro

Sinergie tra progetti: Prima Riunione del Comitato Tecnico Congiunto dei Progetti PORT-5R, GRRinPORT, IMPATTI-NO

02 ottobre 2018

E’ possibile creare sinergie tra progetti finanziati dal PC Italia Francia Marittimo che trattano in modo parallelo i problemi della gestione sostenibile nei Porti? E’ questa la domanda alla quale i referenti scientifici dei progetti PORT-5R, GRRinPORT e IMPATTI-NO intendono dare una risposta, e per la quale si sono riuniti a Cagliari il 2 Ottobre, presso la sede della Fondazione MO.SO.S.

Il Comitato Tecnico Congiunto si è formato per rispondere all’invito dell’Autorità di Gestione del Programma PC IFM, rivolto ai beneficiari di progetti “simili” a collaborare tra di loro ai fini di sviluppare un lavoro di capitalizzazione efficace. La sfida è quella di avviare una collaborazione sinergica tra tre progetti attivi nella medesima area di azione e incidenti su territori in parte sovrapposti, prevedendo nel futuro di coinvolgere altri progetti finanziati dal II Avviso e attivi nelle stesse aree.

Durante la riunione è emerso l’interesse di tutti i partecipanti a proseguire l’impegno per future collaborazioni nell’ambito dell’attuazione e della capitalizzazione dei tre progetti, con l’intento condiviso di rafforzare e calibrare al meglio l’impatto dei progetti e di amplificare l’effetto di trasformazione delle politiche di gestione dei rifiuti nei porti.

All’incontro hanno partecipato i referenti dell’Università di Cagliari – Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura per il progetto GRRinPORT, i referenti dell’Università degli Studi di Cagliari - Dipartimento Scienze Economiche e Aziendali – CIREM per il progetto IMPATTI-NO e i referenti dell’Università di Genova – DICCA,  ITS Fondazione MO.SO.S  e del Karalis Yatch Services per il progetto PORT-5R.

Una volta verificata la fattibilità sulle tempistiche, da questo impegno nasceranno collaborazioni di natura scientifica ed eventi di informazione e sensibilizzazione organizzati in modo congiunto. A tutto vantaggio della salute dei nostri mari.