Indietro

La zonizzazione acustica

05 marzo 2021

La zonizzazione acustica

La classificazione o zonizzazione acustica è uno strumento previsto dalla legge quadro sull'inquinamento acustico e consiste nella suddivisione del territorio comunale in zone, a ognuna delle quali sono associati dei limiti massimi ammissibili (misurati in Decibel). I limiti variano nelle ore diurne e notturne e dalla destinazione d’uso del territorio. Inoltre, sono previsti limiti di attenzione che segnalano la presenza di un potenziale rischio per la salute umana o per l'ambiente, nonché valori di qualità da conseguire nel breve, nel medio e nel lungo periodo, mediante tecnologie e metodiche di risanamento disponibili, al fine di realizzare gli obiettivi di tutela previsti dalla legge.

In generale, possiamo definire la zonizzazione acustica comunale come il primo atto propedeutico per garantire il risanamento del territorio, infatti solamente partendo da uno studio dello stato attuale, è possibile individuare interventi di mitigazione acustica.