Indietro

PRENDE AVVIO A CAGLIARI IL PROGETTO EUROPEO INTERREG TOUR.I.S.M.O.

19 dicembre 2019

Grazie all’impegno congiunto della Fondazione ITS MO.SO.S di Cagliari, dell’Università di Tolone (Francia) e della Fondazione Campus (Lucca), per gli studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori e dell’Università si aprono nuove opportunità di viaggiare e studiare in Europa. È questo uno degli obiettivi del progetto TOUR.I.S.M.O.” Tour Internazionale per gli Scambi Marittimi nell’Ospitalità–, che ha preso l’avvio ufficiale oggi mercoledì 18 dicembre nella suggestiva cornice del Palazzo Regio di Cagliari, con la Conferenza “Nuovi Stage Transfrontalieri per il Turismo Innovativo”.

Davanti ad una platea composta da studenti, docenti, aziende e associazioni il Dott. Stefano Mameli, Direttore Generale Città Metropolitana di Cagliari, e Alessandro Sorgia - Assessore al Turismo del Comune di Cagliari - hanno portato i saluti del Sindaco e l’impegno delle Istituzioni a sostenere questo e nuovi progetti a favore dei giovani. I lavori sono stati quindi aperti dal Presidente della Fondazione Mo.So.S, Roberto Neroni, che ha descritto le opportunità legate ai nuovi percorsi formativi dell’ITS e allo strumento degli stage per favorire l’inserimento nel mondo del lavoro: “favorire la mobilità studentesca oggi permette di rafforzare le capacità imprenditoriali e di far crescere le abilità e le conoscenze attraverso esperienze uniche, scambi di idee e attivazione di sinergie e reti ormai fondamentali nello scenario del Turismo 4.0.” Molti gli esperti intervenuti, tra cui Maurizio Orgiana, CEO di Sun and Sand Sardina, che ha rivolto l’attenzione sul cambiamento del mercato del turismo e sulla necessità per gli operatori di sviluppare nuove sensibilità rispetto ad una domanda turistica più consapevole rispetto al passato, e si è rivolto direttamente ai partecipanti “sfruttate questo progetto di mobilità transfrontaliera per innovare la vostra idea di destinazione, partendo da fattori come: l’autenticità, la creazione di reti e una nuova tipologia di interazione tra digitale e recupero delle tradizioni”.

“Non si può pensare di lavorare nel turismo se non si è mai viaggiato” sono le parole di Alessio Neri - CEO di Fare Digital Media - perciò si dovrebbe approfittare di queste opportunità per aprire nuovi scenari, acquisire nuove capacità, migliorare le competenze linguistiche e cominciare a costruire una professionalità.

La sessione pomeridiana è stata aperta da Luisa Zedda - Associazione TDM 2000 - che ha fornito alcuni dati che evidenziano l’importanza della mobilità giovanile:

- +13% acquisizione abilità e competenze;

  • -  +13% acquisizione di impiego ed imprenditorialità;

  • -  +13% veloce passaggio da istruzione e occupazione;

  • -  +7% competenze linguistiche.

    In sintesi, prendere parte ad attività di mobilità supporta lo sviluppo professionale, sostiene la creazione di reti, conduce ad un incremento delle risorse digitali e all’acquisizione di un più profondo sentimento europeo.
    La serata si è conclusa con delle attività pratiche volte a dare agli studenti un “kit di strumenti” per prepararli al mondo del lavoro; fra questi vi è la stesura di un Curriculum Vitae – biglietto da visita con cui presentarsi alle aziende. La dott.ssa Claudia Caddeo, dell’ITS Fondazione Mo.So.S. nel suo intervento intitolato “Smart Curriculum Vitae” ha quindi introdotto una simulazione pratica su come compilare il CV e introdotto alcune buone pratiche su come presentarsi in maniera efficace durante un colloquio di lavoro.

    Per avere maggiori informazioni su TOUR.I.S.M.O. è possibile visitare la pagina Facebook @Interreg Tourismo o seguire l’account Instagram interreg_tourismo.