GNL FACILE

GNL Fonte ACcessibile Integrata per la Logistica Efficiente

Che cosa realizza?

Il progetto ha come obiettivo la riduzione dell’utilizzo dei combustibili più inquinanti e della dipendenza del petrolio nei porti commerciali. Come indicato nella Direttiva 2014/94/EU (Direttiva DAFI), ogni porto marittimo deve avere un punto di rifornimento di GNL, a mare o a terra, fisso o mobile.

Il progetto GNL-Facile intende assistere i porti dell’area di cooperazione nello svolgimento delle seguenti attività:

- definizione delle priorità e verifica delle soluzioni di piccola scala per il rifornimento di GNL;

- creazione di due infrastrutture mobili dedicate al rifornimento GNL dei mezzi marittimi o terrestri nei porti;

- realizzazione di 8 azioni pilota nei porti di progetto (Livorno, Genova, Piombino, Bastia, Cagliari, Savona, La Spezia e Tolone) con le stazioni mobili di rifornimento con lo scopo di testare l’immediata applicabilità del rifornimento GNL;

- dimostrazione agli operatori, non solo portuali, del funzionamento delle tecnologie nel campo dei combustibili alternativi.

Di seguito una lista dei prodotti realizzati durante il progetto, suddivisi in base alle Componenti di progetto :

COMPONENTE C : Comunicazione

C.3.1. Quaderno 1

C.3.1. Quaderno 2

C.3.1. Quaderno 3

COMPONENTE T1 : Stato di fatto sistemi di rifornimento GNL

COMPONENTE T2 : Realizzazione attrezzature per il rifornimento

COMPONENTE T3 : Azioni pilota

COMPONENTE T4 : Validazione del prototipo catena di riferimento

T4.1.1. Modello dei flussi energetici dei porti della Corsica