SICOMAR plus

SIstema transfrontaliero per la sicurezza in mare COntro i rischi della navigazione e per la salvaguardia dell'ambiente MARino

SICOMAR plus all’EARTH TECH EXPO di Firenze!
19 ottobre 2021

Carlo Brandini del Consorzio LaMMa - CNR IBE e la Direzione Ambiente della Regione Toscana erano presenti all’ETE con l'intervento: “ SICOMAR PLUS: una rete di rilevamento nel Mediterraneo nord-occidentale per il monitoraggio dei rischi legati alla navigazione”

Firenze dal 13 al 16 OTTOBRE 2021 alla Fortezza da Basso ha ospitato la prima “Vetrina Tecnologica” del Next Generation EU. L’esposizione è stata promossa dal Dipartimento della Protezione civile, Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale), Dipartimento Casa Italia e Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. Earth Technology Expo ha rappresentato un momento di incontro e di presentazione delle applicazioni tecnologiche made in Italy che rappresentano un’eccellenza nel mondo. Tra queste anche le soluzioni geo-spaziali di monitoraggio per l’acquisizione di dati ad alta risoluzione come la rete radar realizzata dai progetti SICOMAR e SICOMAR plus, che hanno reso possibile la creazione della più grande rete di rilevamento del Mediterraneo. Una rete importantissima che mette a disposizione i dati necessari al monitoraggio dei rischi legati alla navigazione.

Carlo Brandini, del Consorzio Lamma, insieme alla Direzione Ambiente della Regione Toscana, capofila del progetto SICOMAR plus, ci ha spiegato come l'area transnazionale del Mediterraneo Nord-Occidentale sia una delle più intensamente trafficate del Mediterraneo, soprattutto per quanto riguarda il trasporto di merci pericolose, e, al tempo stesso, un'area caratterizzata da una eccezionale biodiversità, come evidenziato dall'istituzione dall'area di speciale protezione (SPAMI) rappresentata dal Santuario Pelagos. Numerosi incidenti navali avvenuti anche in anni recenti hanno evidenziato la necessità di intervenire con strumenti di pianificazione, ma anche implementando strumenti tecnologici operativi per il monitoraggio sia del traffico navale che delle condizioni ambientali, inclusa la possibilità di migliorare i servizi di previsione meteo-oceanografica operativa per finalità legate alla riduzione dei rischi meteo-dipendenti e alla gestione delle emergenze. Nell'ambito del progetto SICOMAR plus si è predisposto un ampio ventaglio di strumenti, metodi e modelli innovativi per ridurre i rischi legati alla navigazione sia in termini di protezione dei passeggeri e dei lavoratori del mare, sia di riduzione dei rischi ambientali. Tra questi strumenti, la rete di monitoraggio delle correnti marine tramite radar HF, rappresenta oggi una delle reti di monitoraggio marino più estese di tutto il Mediterraneo.

 

Per vedere l’intervento di Carlo Brandini all’Earth Tech Expo clicca QUI

Per vedere le slide dell’intervento clicca QUI

Per saperne di più sull’evento Earth Tech Expo di Firenze clicca QUI