Indietro

Smart Tourism Towards 2030

31 maggio 2018

Un turismo senza confini, capace di superare i limiti amministrativi tra regioni e nazioni diverse, attraverso un modello che richiede ed impone un approccio diverso alla promozione da parte delle istituzioni e dei soggetti che lavorano in questo settore.

Questo era il tema del convegno 'Smart Tourism Towards 2030' organizzato il 31 maggio a Firenze dalla Regione Toscana nel quadro del progetto Smart Destination.

Il progetto transfrontaliero 'Smart Destination' vede la Regione Toscana come Capofila e coinvolge Liguria, Sardegna, la città metropolitana di Nizza, Fondazione Sistema Toscana, Camera di Commercio del PACA e CAT Confesercenti Pisa.

L'obiettivo è lavorare in rete, creando un'offerta turistica più competitiva e appetibile nel panorama internazionale su un territorio transfrontaliero che tocca le regioni di Toscana, Liguria e Sardegna, per arrivare fino alla Costa Azzurra.

Al convegno è intervenuto l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo. Roberta Milano dell'Università Sacro Cuore ha presentato lo scenario internazionale del turismo nel 2030. Teresa Caldarola della Regione Toscana ha illustrato NecsTour, un progetto europeo che si occupa di consolidare l’immagine dell’Europa come insieme di destinazioni sostenibili.

La giornata è proseguita con una tavola rotonda con gli interventi di Francesco Tapinassi, dirigente turismo Mibact, Lara Melucci in rappresentanza della Regione Liguria, Alain Chateau della Città metropolitana di Nizza e Pierandrea Deiana della Regione Sardegna.

 

L'incontro è stato introdotto da una presentazione degli interventi del Programma Italia-Francia Marittimo 2014-2020 sul turismo sostenibile e sulle attività di capitalizzazione previste su questo tema:

Smart Tourism Towards 2030

Firenze, 31 maggio

IL PROGRAMMA ITALIA-FRANCIA MARITTIMO 2014-2020 E IL TURISMO SOSTENIBILE

>> Presentazione